Incontri Giovani

Con questa sera iniziamo un bel percorso per i nostri giovani i! Se hai dai 14 ai 30 anni, fai ancora in tempo ad essere dei nostri!
Dai un’occhiata al programma: formazione, testimonianze, uscite, … qualche conferma (GREST, Camposcuola, …) e qualche novità (GRINV 🤔😀)! Ti aspettiamo

Ricominciamo!!!

CATECHESI/ACR
Pronti, partenza, via! Vi aspettiamo tutti genitori e ragazzi per iniziare insieme!

Inoltre, lunedì si terrà un incontro speciale per i genitori di I corso (1ª elementare)

Sabato Pomeriggio aspettiamo anche i vostri bambini dai 3 ai 5 anni per giocare, divertirci insieme e iniziare un nuovo anno con il gruppo dei PICCOLISSIMI‼

VANGELO NELLE CASE

a cura di Suor Tiziana Sciò

XXVIII DOMENICA TO B
Dal Vangelo secondo Luca (17,11-19)
Lungo il cammino verso Gerusalemme, Gesù attraversava la Samarìa e la Galilea.
Entrando in un villaggio, gli vennero incontro dieci lebbrosi, che si fermarono a distanza e dissero ad alta voce: «Gesù, maestro, abbi pietà di noi!». Appena li vide, Gesù disse loro: «Andate a presentarvi ai sacerdoti». E mentre essi andavano, furono purificati.
Uno di loro, vedendosi guarito, tornò indietro lodando Dio a gran voce, e si prostrò davanti a Gesù, ai suoi piedi, per ringraziarlo. Era un Samaritano.
Ma Gesù osservò: «Non ne sono stati purificati dieci? E gli altri nove dove sono? Non si è trovato nessuno che tornasse indietro a rendere gloria a Dio, all’infuori di questo straniero?». E gli disse: «Àlzati e va’; la tua fede ti ha salvato!».

Gita alle castagne

GITA ALLE CASTAGNE 🌰
Non vorrai mica perdertela!
⚠ POSTI LIMITATI 😱

Curiosità: cosa c’entra don Bosco con le castagne? Leggi la storia di seguito riportata! Perché il 1º Novembre ci sarà ancora da divertirsi insieme!

Il giorno dei defunti don Bosco condusse tutti i ragazzi dell’Oratorio a visitare il camposanto e a pregare. Aveva promesso loro, al ritorno, castagne lesse. E per quell’occasione ne aveva comprato tre sacchi.
Ma Mamma Margherita non aveva ben capito i suoi desideri e non ne aveva cotto che tre o quattro chili.
Il giovane Giuseppe Buzzetti arrivò a casa prima degli altri, si rese conto di ciò che era successo e corse a dirlo a don Bosco.Ma con tutto il fracasso che facevano i ragazzi non riuscì a farsi capire. 
Arrivato all’Oratorio, don Bosco prese la piccola cesta e cominciò a distribuire le castagne con un grosso mestolo. In mezzo alle grida di gioia Buzzetti gli gridava: “Non ce n’è per tutti. Non ce n’è per tutti”. 
Don Bosco gli rispose: “Ce n’è tre sacchi in cucina”. “No, ci sono solo queste, solo queste”
Don Bosco sembrò non credere a quell’avvertimento. Le castagne le aveva promesse a tutti. Per cui continuò nella distribuzione. 
Buzzetti guardava nervoso le poche manciate che restavano in fondo alla cesta e la fila di quelli che circondava don Bosco e che sembrava sempre più lunga. All’improvviso si fece un profondo silenzio. Centinaia di occhi incantati fissavano quella cesta che non era mai vuota. Ce ne fu per tutti.
Forse per la prima volta, con le mani ripiene di castagne, i ragazzi gridarono quella sera: “Don Bosco è un santo”
Da allora ogni anno, in ogni casa, centro giovanile, oratorio o ambiente salesiano si ricorda questo fatto.

Laboratorio di accompagnamento allo studio: al via per il terzo anno | Oratorio SDS

Anche quest’anno, la comunità educante della parrocchia San Giovanni Bosco ha ravvisato l’esigenza di avviare nel territorio parrocchiale un servizio pomeridiano di accompagnamento allo studio per studenti di scuola primaria e secondaria di primo grado.

Questi gli obiettivi che si vorrebbero raggiungere:

  • instaurare una relazione positiva con i ragazzi incontrati, in modo che venendo in parrocchia il pomeriggio si sentano accolti;
  • creare contatti e relazioni con le famiglie dei ragazzi, in uno scambio reciproco e costruttivo che punta al bene del minore e alla sua crescita;
  • fornire strumenti e metodi di studio per “imparare” a misurarsi con se stessi, con i propri limiti, con le proprie lacune.

Tale servizio sarà svolto per cinque giorni alla settimana, dal lunedì al venerdì, dalle 16 alle 18 e potrà accoglier fino a 12 bambini di scuola primaria e 10 ragazzi di secondaria di primo grado. Se il numero di domande pervenute sarà superiore, si deciderà chi potrà usufruirne sentito il parere dei docenti scolastici tutor dei ragazzi che richiedono il servizio, entro il 14 ottobre.

Ogni giorno saranno presenti almeno 4 adulti, uno ogni 5 ragazzi. 

Dopo le 18, i ragazzi potranno restare in oratorio, per attività ludiche, ricreative, laboratoriali e di formazione umana e spirituale.

Tutto ciò si renderà possibile grazie alla disponibilità di diversi insegnanti in pensione, grande risorsa della nostra comunità, e anche in servizio, e di volontari già impegnati da diverso tempo come educatori presso la parrocchia stessa.

Il servizio ha la finalità di “accompagnare” ed “aiutare” i ragazzi che vi si rivolgono senza la pretesa di assolvere alle loro lacune con lezioni private.

Esso non vuole sostituirsi alle lezioni private liberamente scelte, né tanto meno agli insegnanti che con dedizione e paziente lavoro vi si adoperano tutto il giorno.

E’ prima di tutto un servizio di relazione, gratuito e quindi un aiuto importante soprattutto in questo momento di difficoltà economica.

Le ricadute positive che ci si pone come obiettivo consistono:

  • nell’aiutare a crescere e a maturare i piccoli utenti che vi si rivolgeranno, fornendo loro un valido metodo di studio e il necessario senso del dovere nei riguardi dell’istituzione scolastica;
  • nel curare le relazioni con i genitori,  qualora essi ravvisino difficoltà nell’educazione dei propri figli e desiderino confrontarsi con volontari che ascoltino i loro dubbi e difficoltà e siano in grado di fornire un valido aiuto, qualora richiesto.

Le attività si svolgeranno nei locali dell’oratorio della Parrocchia San Giovanni Bosco, a San Pietro Vernotico, dal giorno 21 ottobre 2019.

Il parroco Don Alessandro Mele e l’equipe di volontari

Assemblea interparrocchiale

Ci apprestiamo ormai a vivere intensamente il nuovo anno pastorale, provando a muovere qualche passo insieme! Ci diamo appuntamento a mercoledì prossimo con gli operatori pastorali delle tre comunità, per un momento di incontro, ascolto e confronto! Anche nel piccolo della nostra realtà locale vogliamo fare esercizio di sinodalità.

Estate senza frontiere 2 – La sintesi

Cala il sipario sulla seconda Edizione di Estate senza frontiere e già si inizia a sognare la terza edizione! Quattro giorni vari, belli, che hanno decretato un solo vincitore sul campo (Il Gatto e la Volpe), ma che ha visto vincere un’intera comunità parrocchiale, cittadina, … é bello vedere tanti giovani giocare e divertirsi insieme!

Riportiamo di seguito classifiche e video a sintesi di questa esperienza

La playlist dei giochi

Foto dell’evento
Giorno 1 http://bit.ly/2lIl4j6
Giorno 2 http://bit.ly/2lTxdSd
Giorno 3 http://bit.ly/2keMPzl
Giorno 4 http://bit.ly/2m7HCdc7

Classifiche I giornata

Classifiche dalla II alla IV giornata